PROGETTO DI FORMAZIONE PER DOCENTI IN OCCASIONE DEL CINQUANTESIMO DALLA FORMAZIONE DEL GRUPPO PROVINCIALE ANFFAS  DI  SONDRIO


Il gruppo provinciale dell’associazione ANFFAS intende offrire un momento di formazione per docenti in occasione del Cinquantesimo dalla formazione del gruppo provinciale che ha sede a Sondrio dal 1966 per proporre spunti di riflessione che guidino nella progettazione di percorsi didattici adeguati ai diversi stili di apprendimento nell’ottica di valorizzare le differenze e favorire l’inclusione.

La giornata avrà luogo il 7 novembre 2016

presso l’AULA MAGNA dell’I.T.I.S. “ E.MATTEI” di SONDRIO

PROGRAMMA

8.30-9.00 Registrazione partecipanti

9.00 Saluti della Dottoressa Mavina Pietraforte, Dirigente

Scolastico Territoriale

9.10 Saluti di Emilio Rota,  Presidente Anffas Regione Lombardia

9.20 Saluti di Guido Mazzoni , Presidente Anffas Provincia di Sondrio

9.30-11.30 Intervento del Professor Angelo Lascioli  Professore associato

di pedagogia speciale  dell’università di   Verona "Da una scuola per tutti a una scuola per ciascuno. La sfida dell'Inclusive  education"

Breve presentazione dell’intervento:
L'integrazione scolastica degli alunni certificati con handicap e il riconoscimento del loro diritto all'istruzione nel rispetto delle differenti capacità di apprendimento e di sviluppo di ciascuno (vedasi L. 517/1977 e L. 104/1992) ha rappresentato la prima apertura della scuola verso il valore della "differenza". Oggi nella scuola sono presenti molteplici forme di "differenza". E' cambiata la società e sono presenti nuovi bisogni educativi. A distanza di quasi quarant'anni dalla "rivoluzione" che aprì la scuola di tutti (ordinaria) alle persone con disabilità e a seguito delle conoscenze e dei cambiamenti che da tale rivoluzione sono derivati - non solo nella scuola ma anche nella società, ci sono valide ragioni per ritenere che anche la sfida dell'inclusione valga la pena di essere affrontata e "combattuta". L'Inclusive education non è un processo passivo ma un valore pedagogico-didattico e culturale che, laddove perseguito con professionalità e passione, può portare nella scuola un nuovo "vento" d'innovazione e cambiamento il cui esito non può che essere l'innalzamento della qualità dell'offerta formativa, a beneficio di tutti gli studenti e della società.

11.30-12.30 Intervento del docente  Vincenzo Ruta su Indicazioni generali per una didattica multimediale inclusiva

Le nuove tecnologie e la CAA – Comunicazione Aumentativa e Alternativa

Le categorie dei software utili per Diverse Abilità e Bisogni Educativi Speciali

Ripresa dei lavori alle 14.30 presso laboratori I.T.I.S “E.MATTEI”

Esercitazioni pratiche sull’uso delle tecnologie sulla didattica inclusiva.

14:30 - 16:30 ESERCITAZIONI PRATICHE GUIDATE DA VINCENZO RUTA

Software CLICKER: programma aperto che consente di realizzare griglie a celle. Ogni cella può contenere contenuti grafici (testo e immagini) e audio

Software SYMWRITER: permette di scrivere testi che vengono tradotti in modo automatico anche in forma simbolica

Software BOARD MAKER SOFTWARE FAMILY: programma utilizzato per realizzare con i simboli materiale cartaceo per la comunicazione, per attività di riabilitazione e di insegnamento

VISUALS ENGINE: Set di griglie gratuite per la costruzione di tabelle di comunicazione e che consente la preparazione di schede online

Esemplificazioni / Esercitazioni pratiche sulla SINTESI VOCALE

Esemplificazioni / Esercitazioni pratiche sul RICONOSCIMENTO VOCALE

Esemplificazioni / Esercitazioni pratiche sull’ uso di software OCR (Optical Character Recognition)

Esemplificazioni / Esercitazioni pratiche sulla creazione di MP3 e PODCAST

I TOOLS del WEB 2.0 per la creazione di MAPPE MENTALI visive e testuali


Attachments:
Download this file (INCLUSIONE e DIDATTICA MULTIMEDIALE (1).pdf)Inclusione e didattica multimediale[Le nuove tecnologie e la CAA]
Download this file (intervento Lascioli.pdf)intervento Lascioli[Intervento 07.11.16 Prof.Lascioli]
 

QUARTO TROFEO GASP – SOSTENIBILITA' E RINNOVO

Foto della nostra squadra GASP SONDRIO denominata ZINZIGUGN


Domenica 10 aprile 2016, Quarto Trofeo Gasp la cui sfida principale è stata quella della ricerca della sostenibilità al
termine delle risorse economiche messe a disposizione dalla Fondazione Cariplo sul progetto dai Pezzi al Puzzle, progetto dedicato allo sviluppo di comunità.
Gli atleti e i volontari di Anffas sono riusciti a superare questo scoglio proponendo per la quarta volta
consecutiva una giornata dove lo sport è strumento di socializzazione e di relazioni prima che appuntamento agonistico.


Ma, oltre alla sostenibilità, la sfida è stata anche quella del rinnovo; ecco quindi che, dopo tre anni le squadre
sono state “rimescolate”: i dieci gruppi aderenti al torneo e appartenenti ad altrettante realtà sociali del territorio
si sono incontrati durante l'inverno nella palestra Prati Grassi di Morbegno e hanno formato dieci nuove
squadre per favorire l'ampliamento della conoscenza reciproca tra i diversi atleti.

Dopo queste dieci serate ecco la giornata conclusiva del torneo: domenica alle 13 tutti presenti per la consueta
distribuzione delle magliette alle diverse squadre e per partire per la lunga “maratona” pallavolistica.
Le variazioni effettuate hanno portato numerose novità durante i gironi nelle due palestre attigue a Piazza
S.Antonio di Morbegno dove tutti hanno giocato con tutti.
Nel primo girone dopo un'ottima partenza della squadra “Venerdì” si osserva una incredibile ascesa di
“Parafulmine Volley Club (Associazione “Mupas” con atleti Gasp), solitamente relegata negli ultimi posti della
classifica, che riesce a vincere il primo giro.
Anche nel secondo girone non mancano le sorprese: gli “Zinzigugn” sono incredibilmente al secondo posto
mentre al primo posto emergono i “Robinson” (Associazione “Passala” con atleti di Gasp).
Sono state tutte partite molto avvincenti ed equilibrate dove si è notato un miglioramento generale della tecnica
sportiva; tutti sempre con il naso “all'insù” a seguire la palla volante.
Dopo aver disputato i vari spareggi per gli ultimi sette posti e le semifinali eccoci ai momenti conclusivi del
torneo di pallavolo dove i Parafulmine si aggiudicano la terza posizione avendo la meglio sui Venerdì.
Eccoci alla finale, Zinzigugn contro Robinson: partita avvincente e emozionante fino all'ultimo dove i Robinson
riescono a prevalere.
Nel concomitante torneo di freccette vincono ancora i Robinson, seguiti dai Parafulmine e dai “Peguree”
(Opera Don Guanella con atleti di Gasp).
Finite le partite tutti ai Prati per recuperare le energie perse e per conoscere la classifica finale che vede la
somma dei punti guadagnati a pallavolo con quelli guadagnati nella gara con le freccette.
Dalle stelle alle stalle sono passati gli “Intoccabili”, squadra vincitrice del primo trofeo che tuttavia non è mai
riuscita ad “entrare in partita” e si è dovuta aggiudicare il decimo posto. A seguire i “Real Verceia”, i “Gulus”,
“Gl'improvvisati”, i “Peguree”, “Guitar Zero” e “Venerdì”.
Al terzo posto gli Zinzigugn che perdono una posizione a causa del torneo di freccette, secondi quindi i
Parafulmine e primi i Robinson.
Ogni squadra è stata formata da atleti Gasp Morbegno assieme a persone appartenenti ad altri gruppi ovvero:
Oratorio di Regoledo, Mupas, Gabbiano, Oratorio di Verceia, Passala, Gasp Sondrio, Opera Don Guanella.
Se in palestra hanno vinto i Robinson, vincitori assoluti a “I Prati” sono stati gli Alpini che hanno “adottato”
Gasp sostenendo il gruppo e tutti gli amici a … polenta: una buonissima amicizia che riempie non solo lo
stomaco ma anche lo spirito. E' bello avere questi amici!!!
Gli alpini sono riusciti a sfamare 160 bocche bissando le portate e sigillando il detto “la polenta ti accontenta”,
grazie anche ad una mega torta per concludere.
Oltre agli Alpini si ringraziano in particolare gli arbitri Pinciroli e Monti, il Comune di Morbegno per la
disponibilità delle palestre, Cooperativa Insieme Onlus per la disponibilità dello spazio “I Prati” di Cosio
Valtellino e tutte le ditte private che hanno contribuito al buon esito del torneo.
Il prossimo appuntamento per Gasp sarà il primo maggio per una trasferta nella bergamasca e il 22 dello stesso
mese a Morbegno dove la compagine sportiva organizzerà una tappa del Trofeo delle Regioni di Pallavolo
integrata. Segnatevi la data sul calendario e venite a sostenere la squadra di casa!
In corso poi di valutazione la partecipazione ad altri incontri di carattere regionale sempre a maggio e a giugno
promossi dagli Special Olympics.
Gasp - Anffas, aderisce all'Associazione Sportiva Handy Sport, i gruppi di pallavolo si ritrovano
periodicamente a Morbegno e a Sondrio.

 

 

 
Altri articoli...