COMUNICATO STAMPA

Anffas Onlus

Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale

28 MARZO 2018: BUON COMPLEANNO ANFFAS!

DOMANI ANFFAS ONLUS COMPIE 60 ANNI E APRE LE CELEBRAZIONI CON LA GIORNATA NAZIONALE DELLA DISABILITÀ INTELLETTIVA E/O RELAZIONALE - “ANFFAS OPEN DAY”

FESTEGGIATE CON NOI: VI ASPETTIAMO IN TUTTA ITALIA!

Domani, 28 marzo 2018, Anffas Onlus Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale compie 60 anni: 60 anni di lavoro, di impegno e di battaglie sempre al fianco delle persone con disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo e delle loro famiglie.

60 anni senza mai arrendersi di fronte ai pregiudizi, agli stereotipi, ai diritti negati ma andando sempre avanti, lottando per un futuro migliore e una società pienamente inclusiva nel segno della Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità e con lo stesso spirito che il 28 marzo 1958 ha portato Maria Luisa Menegotto, mamma di un bambino con disabilità, a fondare a Roma, insieme ad altri 10 genitori “… su un angolo di scrivania in un seminterrato”, Anffas, con l’obiettivo di cambiare la società, di ottenere diritti, pari opportunità e inclusione.

Ed è proprio l’inclusione sociale il tema che sarà al centro della Giornata Nazionale della Disabilità Intellettiva e/o Relazionale e di Anffas Open Day, Giornata volta principalmente a sensibilizzare ulteriormente la società civile tutta e ri-affermare i diritti civili e umani sanciti dalla Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità e con cui Anffas darà ufficialmente il via alle celebrazioni del suo sessantennale.

L’evento rappresenterà quindi l’occasione per ripercorrere la storia associativa e con essa la storia del nostro paese, un paese che dal 1958 è sicuramente cambiato in meglio e tante sono le conquiste che anche grazie ad Anffas hanno contribuito a migliorare la qualità di vita delle persone con disabilità e dei loro familiari. Purtroppo, però, allo stesso tempo, ancora tanti sono gli ostacoli da affrontare, le barriere da superare e i traguardi da raggiungere per la piena inclusione delle persone con disabilità e per il rispetto dei loro diritti in ogni ambito della loro vita.

Con rinnovato entusiasmo e determinazione, quindi, Anffas Tutta è pronta a celebrare il 28 marzo 2018 per “aprire le porte all’inclusione sociale” e rendere evidente che quando se ne offrono le opportunità e con i giusti sostegni le persone con disabilità possono raggiungere grandi traguardi, spesso ritenuti impossibili. Traguardi raggiunti anche grazie ad un costante e prezioso lavoro quotidiano realizzato nelle strutture associative Anffas, che mettendo al centro le persone con disabilità, le vedono sempre più impegnate in prima persona, su temi quali la cittadinanza attiva, il linguaggio facile da leggere, l’autonomia, l’autodeterminazione e l’autorappresentanza. Tanti quindi gli obiettivi raggiunti ma tante le cose ancora da fare!

Domani, quindi, tutte le strutture associative circa 1000 in tutta Italia - in cui Anffas da 60 anni si prende cura e carico di oltre 30.000 persone con disabilità e dei loro familiari, attraverso la formula “Open Day” organizzeranno, con il protagonismo diretto delle persone con disabilità, convegni, spettacoli e tante altre iniziative volte a diffondere la cultura dell’inclusione sociale, delle pari opportunità, della non discriminazione.

Ad accogliere la cittadinanza ci saranno le persone con disabilità, i loro genitori e familiari, gli associati Anffas, gli operatori, i volontari e tutti coloro che, a vario titolo, operano in Anffas e collaborano con essa.

Anffas invita quindi tutti i cittadini a partecipare a questa grande festa, a conoscere l’Associazione, le famiglie e gli amici che la compongono e le tante attività e iniziative che ogni giorno vengono realizzate per promuovere un futuro in cui nessuno sia più discriminato a causa della disabilità e in cui vengano garantiti a tutti pari opportunità e piena inclusione sociale!

 

Per maggiori informazioni, per avere l’elenco completo delle manifestazioni che saranno organizzate e i contatti delle strutture locali aderenti alla manifestazione è possibile consultare il sito www.anffas.net.

 

Roma, 27 marzo 2018

 

Conoscere una persona con autismo: condividere la sfida educativa

ANFFAS onlus Sondrio

organizza tre giornate di formazione

per Insegnanti ed Assistenti Educativi

 

 

 

 

 

CORSO FINANZIATO DALLA FONDAZIONE PROVALTELLINA

Bando Servizi alla Persona 2/2016


13 e 14    OTTOBRE 2017     dalle 09.00 alle 18.00

08          NOVEMBRE 2017   dalle 14.00 alle 18.00

PRESSO

Aula Magna Ospedale di Sondrio

Possibilità di Videoconferenza presso

Ospedale di Chiavenna e di Sondalo

Docente

dott.ssa Raffaella Faggioli

Psicologa Psicoterapeuta

Per Iscrizione compilare la scheda a fondo pagina ed inviala a

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  / fax 0342/510977

 

 

VITTORIA DEL REAL VERCEIA

Domenica 9 aprile Anffas Onlus Sondrio e partner ha promosso il Quinto Trofeo Gasp (Gruppo Amici della Pallavolo) proseguendo così l'impegno di promuovere azioni di “sviluppo di comunità” come originariamente previsto dal progetto “Dai Pezzi al Puzzle” concluso nel 2015.
Il torneo è stato realizzato presso le due palestre di S.Antonio messe gentilmente a disposizione dal Comune di Morbegno.
L'evento ha visto l'aumento dei gruppi coinvolti grazie a un sempre maggiore interesse nei confronti di questa iniziativa che si prefigge come obbiettivi principali le relazioni e la solidarietà e, a seguire, lo sport.

Durante gli incontri serali iniziati a settembre i diversi gruppi si sono allenati assieme agli atleti di Gasp e hanno formato dodici nuove squadre miscelando i diversi atleti; le realtà presenti sono state: Passala, Oratorio di Morbegno, Mupas, Gabbiano, Oratorio di Verceia, Karate Club di Morbegno, Fondazione Decathlon, Oratorio di Regoledo, Pro Loco di Morbegno, Gasp Sondrio e, successivamente, i maestri dell'Associazione ArteSuono. Non hanno invece potuto partecipare gli atleti del gruppo Don Guanella di Nuova Olonio che si sono tuttavia già prenotati per il prossimo anno.
Domenica è stata la giornata principale del torneo che ha visto le dodici squadre confrontarsi per tutto il pomeriggio nel torneo di pallavolo e, a seguire, di freccette.Anche quest'anno il livello del torneo è aumentato e così, anche se non per tutte le squadre, l'equilibrio generale delle partite in quanto moltissimi incontri sono stati vinti solo con un modesto vantaggio: le squadre stanno diventando sempre più esperte e il gioco ne trae vantaggio. Gli organizzatori stanno già studiando delle novità da apportare per il prossimo torneo affinché l'equilibrio migliori ulteriormente. Prova di quanto sopra è che ancora nessuna squadra è riuscita a vincere per due volte il trofeo Gasp che quest'anno è toccato alla squadra dell'esordiente capitano Edoardo Berti: il “Real Verceia” che quest'anno ha evidenziato doti in attacco e in difesa che gli hanno permesso di vincere tutte le partite anche se, come detto, alcune con un vantaggio di pochissimi punti.
Secondi gli “Improvvisati” che hanno guadagnato una posizione grazie ai punti acquisiti nella sfida a freccette e terzi i “Gulus” che non hanno trovato la marcia giusta nella finalissima di pallavolo. Chi invece è riuscito a bissare è stata la squadra degli “Intoccabili” per la seconda volta fanalino di coda dopo essersi aggiudicata il Trofeo in una delle prime edizioni … promesso un miglioramento per il prossimo anno!
Le tante squadre e il maggior equilibrio raggiunto hanno provocato un forte ritardo per l'altro appuntamento importantissimo della giornata: la festa conclusiva con premiazione, alcune proposte del gruppo musicale “I Prati” promosso dalla scuola Artesuono e la ambitissima polenta taragna degli Alpini.
La finalissima è infatti terminata alle 20 e dopo questo lunghissimo pomeriggio pallavolistico gli atleti erano esausti ma soprattutto gli stomaci di tutti reclamavano un giusto riposo tanto che al termine della finale è scattata la gara per chi raggiungeva più velocemente I Prati dove la
polenta era ormai pronta da tempo ma … si sa che più cuoce meglio è!!! Un grazie di cuore agli Alpini, acclamati da tutti i partecipanti, per la grande competenza in fatto di polenta e per la simpatia e la vicinanza che hanno sempre dimostrato in queste occasioni.
Oltre a questo torneo “locale” il gruppo Gasp sta partecipando al Trofeo delle Regioni organizzato da Csi e Fisdir ed ha già partecipato a trasferte a Bergamo, Castelleone e Cremona dove ha mantenuto saldamente la quinta posizione.
Durante il primo fine settimana di giugno è invece prevista la partecipazione al CampionatoRegionale Special Olympics.

Le attività sportive di Anffas Onlus Sondrio non termina qui: grazie infatti alla collaborazione con Fondazione Decathlon, oltre a quanto indicato sopra è in corso l'allestimento di un percorso psicomotorio al Centro Autismo di Sondrio, una maggiore collaborazione con Indomita River per la sperimentazione nazionale di una squadra rafting e con l'Associazione H2P relativamente al nuoto e tanto altro ancora.
Inoltre, grazie alla collaborazione con diverse realtà sociali e sportive del territorio, giovedì prossimo ripartirà il Campionato Fuori Porta organizzzato con Coni che vedrà la prima tappa a Sondrio dedicata alle bocce.

__________________________________________________________________

 

ANFFAS Onlus SONDRIO

Associazione famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale

1966-2016

50 anni di impegno per amore

CONCORSO PER GLI STUDENTI DELLE SCUOLE DELLA PROVINCIA DI SONDRIO

Considerata la ricorrenza dei 50 anni dalla fondazione,  ANFFAS Onlus di Sondrio propone il concorso dal titolo :

“La diversità come risorsa  e ri-scoperta  dei valori della  vita “

La  partecipazione è aperta a tutti gli studenti frequentanti la scuola primaria e secondaria di primo grado  e di secondo grado.

I partecipanti potranno comunicare le loro riflessioni sulla diversità e sulle esperienze maturate e vissute a fianco di familiari, compagni o di amici disabili ; esperienze che abbiano fatto capire loro qualche cosa di significativo e inaspettato : disponibilità all’aiuto,  amicizia ,  fatica di crescere , difficoltà per raggiungere dei  traguardi, impegno, sacrificio , gioia , pazienza  e tutto ciò che comporta entrare in relazione con gli altri in modo aperto , rispettoso , attento e costruttivo .

Queste esperienze  potrebbero essere comunicate da studenti singoli, da piccoli gruppi o da gruppi-classe  come brevi componimenti poetici, elaborati scritti di non più di 300 parole, fotografie brevemente commentate, brevi filmati, disegni e  fumetti .

Gli elaborati dovranno essere consegnati  entro il 15 dicembre 2016 a seconda dei formati brevi manu, per posta o per posta elettronica al seguente indirizzo :

ANFFAS ONLUS SONDRIO Largo Sindelfingen 16- 23100 Sondrio

Tel e Fax 0342 510977

Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Gli elaborati selezionati verranno premiati  e potranno poi far parte di un progetto più ampio come la pubblicazione di un diario scolastico per il prossimo anno oppure una mostra sul tema dell’inclusione organizzata da Anffas.

I premi corrisponderanno in buoni acquisto di articoli sportivi o tecnologici

Scuola Elementare                 Scuola Media                  Scuola Superiore

1°  PREMIO  €. 100,00          1° premio €. 150              1° premio €.  250

2°  PREMIO  €.   60,00          2° premio €. 100              2° premio €.  150

3°  PREMIO  €.   40,00          3° premio €. 50                3° premio €.  100

***********************************

 
Altri articoli...